Ponte Marzio: dal 1992 specializzati nel settore edile.

Isolamento termico a Cappotto

Esempi: EPS, XPS, grafite, stiferite, fibra di legno, lana di roccia, lana di vetro, sughero, calciosilicato.
Galleria fotografica

Cos'è

L’isolamento a cappotto consiste nell’applicazione, sull’intera superficie esterna verticale di un edificio, di pannelli isolanti che vengono poi coperti da uno spessore protettivo e di finitura realizzato con particolari intonaci resistenti all’acqua e antimuffa. Una volta rivestita l’intera metratura delle pareti esterne, il cappotto rende molto difficile lo scambio di calore tra l’interno e l’esterno, mantenendo l’edificio a una temperatura pressoché costante. Ciò riduce enormemente (di oltre la metà) la spesa per il riscaldamento d’inverno e rende superfluo l’uso dei condizionatori in estate.

Esistono diversi sistemi attualmente disponibili sul mercato che hanno superato prove di laboratorio e possiedono certificazioni del sistema completo.

Il sistema comporta l’eliminazione totale dei così detti “ponti termici” ossia di quei punti in cui si hanno delle vie preferenziali per la dispersione del calore spesso in corrispondenza di materiali diversi

(per esempio le zone di unione tra le strutture in c.a. e i tamponamenti in laterizio a cassa vuota, solai, finestre, spigoli).

Comporta un miglioramento della temperatura interna sia d’estate che in inverno.

A cosa serve

  • Isola dal freddo e dal caldo.
  • Protegge i muri dalle intemperie .
  • Fornisce immediatamente sensibili risparmi.
  • Rende confortevoli gli spazi abitativi.
  • Riduce le immissioni inquinanti.
  • Prolunga la funzionalità dell’edificio.
  • Riduce i costi di riscaldamento.
  • Fornisce isolamento e contemporaneamente rinnovo della finitura dell’abitazione.
  • Elimina subito crepe, infiltrazioni e muffe.
  • Valorizza economicamente l’edificio.

Dai più valore alla tua abitazione, godi degli incentivi fiscali del 36% o del 55%.

Preparati a risparmiare su bollette e costi energetici, rendi il tuo immobile più vivibile e sano. 

Conducibilità termica

Con il termine lambda (λ) s'intende la proprietà di un materiale di trasmettere il calore espresso in W/mK. Minore è il valore di λ e maggiormente quel materiale isolerà. A parità di spessore il materiale con λ minore sarà migliore. Per giudicare il materiale utilizzato per isolare un cappotto si dovrà prendere in considerazione il suo potere isolante, il suo costo economico, l'impatto che questo materiale ha in termini di bioedilizia, il suo potere fonoisolante e la sua facilità di posa.

EPS

Il sistema di isolamento termico in polistirene espanso si propone come soluzione facile, veloce ed economica per migliorare il comfort abitativo all'interno delle nostre abitazioni.

Vantaggi:

  • Immediato risparmio energetico ed economico.
  • Previene problemi di muffe e condense sulle murature.
  • Facilità di posa e riduzione delle lavorazioni in cantiere.
  • Rallenta il degrado della facciata garantendone una protezione totale.                                            
  • Elevato potere isolante.
  • Sistema di isolamento economico.
  • Applicabile su qualsiasi superficie.

Grafite

Il sistema di isolamento termico in polistirene espanso con grafite, dal caratteristico colore grigio argentato in grado di offrire un isolamento termico particolarmente elevato.
Questo miglioramento è in parte dovuto a delle minuscole particelle, incapsulate all’interno del materiale, in grado di assorbire e riflettere gli infrarossi e di migliorare quindi la conducibilità termica. Questa particolare proprietà permette di neutralizzare l’effetto dovuto all’irraggiamento del calore che influenza negativamente la conducibilità termica.

Vantaggi:

  • Conducibilità termica superiore all’EPS.
  • Maggior isolamento rispetto all’EPS a parità di spessore.
  • Immediato risparmio energetico ed economico.
  • Previene problemi di muffe e condense sulle murature.
  • Facilità di posa e riduzione delle lavorazioni in cantiere.
  • Rallenta il degrado della facciata garantendone una protezione totale.
  • Elevato potere isolante.
  • Sistema di isolamento economico.
  • Applicabile su qualsiasi superficie.

Sughero naturale

Il sistema di isolamento termico con pannelli di sughero rappresenta la soluzione ideale per coloro che ricercano un clima confortevole, costruendo in modo ecologico e risparmiando energia. Il sughero infatti è un materiale naturale privo di sostanze organiche.

Vantaggi:

  • Buon assorbimento acustico: a seconda del tipo di muratura, grazie alla particolare struttura, i pannelli producono un miglioramento dell'isolamento dai rumori esterni.
  • Ecologico, naturale, prodotto senza collanti organici.
  • Altamente traspirante, l'elevata permeabilità al vapore garantisce un clima interno confortevole.
  • Protezione contro gli agenti atmosferici.
  • Stabilità dimensionale, indeformabile.
  • Elevata resistenza superficiale, robusto sistema d'armatura.

Lana di roccia

La struttura della lana di roccia minerale offre numerosi vantaggi consentendo un largo impiego, soprattutto per i settori dove le disposizioni tecniche e legislative richiedono materiali da costruzione antincendio.

Vantaggi:

  • Incombustibilità.
  • Elevato assorbimento acustico a seconda del tipo di muratura, grazie alla particolare struttura, i pannelli producono un miglioramento dell'isolamento dai rumori esterni.
  • Altamente traspirante, l'elevata permeabilità al vapore garantisce un clima interno confortevole.
  • Protezione contro gli agenti atmosferici.
  • Stabilità dimensionale, indeformabile.
  • Elevata resistenza superficiale, robusto sistema d'armatura.

Fibra di legno

Il sistema di isolamento termico con pannello in fibra di legno soddisfa tutte le esigenze ecologiche, dalla produzione della materia prima fino allo smaltimento. Rappresenta un'alternativa naturale ai materiali coibenti tradizionali soprattutto per le case in legno.

Vantaggi:

  • Esente da formaldeide.
  • Pannello certificato idrofugo.
  • Eccellente stabilità dimensionale.
  • Traspirante, ottima permeabilità al vapore acqueo.
  • Consigliato per applicazioni su struttura in legno sia a telaio che parete portante.
  • Ottima resistenza superficiale.

Calcio silicato

Il nuovo sistema  del tutto minerale presenta straordinarie doti sia termiche che acustiche. Il pannello isolante è composto da un materiale isolante innovativo, minerale, legnifugo, privo di fibre, compatto ma soprattutto termoisolante e naturale.

Vantaggi:

  • Facilissima lavorabilità.
  • Ecologico nella produzione e nell'impiego.
  • Altamente termoisolante e ignifugo.
  • Elevata resistenza a pressione e deformazione.
  • Permeabile al vapore acqueo.
  • Resistenza termica invariata negli anni grazie alla struttura minerale.
  • Esente da fibre.
  • Di facile smaltibilità.

Stiferite

I pannelli STIFERITE in schiuma polyiso sono, a parità di spessore, gli isolanti termici più efficaci. Sono disponibili in una gamma completa per soddisfare le diverse esigenze applicative, garantiscono sicurezza e risparmio energetico. Utilizzare i pannelli STIFERITE significa ottenere elevate prestazioni con spessori di molto inferiori a quelli previsti da altri materiali. Un vantaggio che si traduce in maggiore spazio abitativo, minori costi di trasporto e messa in opera, minori quantitativi di risorse e materiali impiegati per realizzare i nostri edifici, limitando così il loro impatto ambientale.

Vantaggi:

  • Maggior potere isolante.
  • Riduzione degli spessori.
  • Limitazione del peso dello strato isolante.
  • Stabilità nel tempo delle prestazioni isolanti.
  • Maggiore resistenza meccanica.
  • Maggiore  resistenza alle alte temperature di esercizio.

Applicazione

Fase 1 
Prima della posa dei pannelli deve essere determinata l’altezza della zoccolatura e quindi si devono montare i profili di partenza, allineati in bolla, con gli appositi tasselli

Fase 2 

L’adesivo impastato deve essere applicato direttamente sui pannelli

Fase 3 
I pannelli devono essere applicati alla parete, dal basso verso l’alto, a giunti sfalsati, evitando la presenza di fessure tra i pannelli ed esercitando una leggera pressione con le mani; in corrispondenza degli spigoli devono essere alternati in modo da garantire un assorbimento delle tensioni

Fase 4 
Di seguito vanno battuti con frattazzo di legno o plastica per farli aderire il più possibile al supporto e inoltre è importante controllare spesso la planarità di tutta la superficie con una staggia. 

Fase 5 
Nelle zone più soggette ad urti si possono utilizzare pannelli in polistirolo espanso estruso con superfici goffrate, caratterizzato da resistenze meccaniche con valori maggiori rispetto a quelle del polistirolo espanso sinterizzato. 

Fase 6 
A distanza di circa 1 giorno, e comunque dopo indurimento dell’adesivo, si procede con il fissaggio meccanico dei pannelli, che avviene utilizzando appositi tasselli: il disco del tassello ha il compito di pressare il pannello isolante contro il supporto, mentre al gambo è lasciata la funzione di aderenza al supporto stesso. La penetrazione dei tasselli nello strato del supporto (muratura, intonaco, calcestruzzo) deve essere di almeno 3 cm. 

Fase 7

Tutti gli spigoli devono essere realizzati utilizzando gli appositi paraspigoli con rete preincollata, avendo cura di posizionare i paraspigoli con gocciolatoio nei punti di scolo dell’acqua piovana. In corrispondenza degli spigoli delle aperture di porte e finestre, dove in genere c’è una maggiore concentrazione degli sforzi, si consiglia di utilizzare ulteriori pezzi di rete con inclinazione di 45°.

Fase 8

Alla parete precededentemente foderata con le lastre termoisolanti viene poi applicata una rasatura armata. La procedura prevede una prima mano di rasante, a seguire la stesura di una rete in fibra di vetro vetro alcali-resistente da 160 g/m2, che deve essere sormontata tra le strisce adiacenti di almeno 10 cm e annegata nello strato di rasante e successiva applicazione di una seconda mano di rasatura. Inoltre le zone più soggette ad urti possono essere armate con un doppio strato di rete.

Fase 9

Dopo circa 5 giorni dall’applicazione del rasante, e comunque dopo completo indurimento dello strato di rasante stesso, si applica a rullo o a pennello il fondo fissativo necessario per la successiva posa del rivestimento colorato, che avviene dopo 16 - 24 ore.

Si consiglia di non utilizzare colori scuri, che durante la stagione estiva potrebbero provocare un eccessivo innalzamento della temperatura della superficie.

 

  • 16 copia
  • 17 copia
  • 18 copia
  • 19 copia
  • 20 copia
  • Pannello-GT copia
  • clima
  • comfort
  • family-blackI
  • family-white3I
  • family-whiteI copia
  • item__1309530927 copia
  • item__1309533387 copia
  • item__1309533693 copia
  • item__1309533953 copia
  • item__1309534305 copia
  • item__1309534946 copia
  • mixI copia
  • naturaI copia
  • prestigeI copia
  • robustoI copia